Accedi

Sinistra XXI - www.sinistra21.it

per l'Alternativa di Società

Ragionare oggi intorno ai temi della democrazia, e della crisi profonda in cui a vari livelli si dibatte, necessita di una ricognizione genealogica, sul terreno delle ideologie politiche e giuridiche, dei nessi che nell’ascesa come nel declino ne hanno saldato il destino con quello dell’uguaglianza e dei diritti sociali. Nella sfida che dialetticamente la contrappone al capitalismo, la democrazia non può mai prescindere, infatti, dal “progettare l’uguaglianza”, come nel titolo dell’importante volume a cura di Mattia Gambilonghi e Alessandro Tedde, appena pubblicato da Mimesis, con prefazione di Mario Barcellona e postfazione di Michele Carducci. 

Questi sono alcuni emendamenti al documento congressuale di Sinistra Italiana proposti da Pietro Galiazzo e sostenuti da alcuni compagni di Sinistra XXI, tra cui il vicepresidente Antonino Martino. Chi volesse sottoscriverli può lasciare un commento sotto l'articolo, con il nominativo e la regione di provenienza. Non è necessario inserire l'email anche nel corpo del messaggio (N.d.R.).

Nel nuovo scenario uscito dall'esito del referendum del 4 dicembre ritengo che siano diversi gli elementi da tenere a mente e nel cuore per una Sinistra che vuole rifarsi ai principi del Socialismo: in primo luogo, la necessità di difendere e di applicare la Costituzione, ma anche il carattere sociale del voto del NO, per cui la straordinaria partecipazione al voto è stato un modo per i giovani e per la fasce più povere della popolazione italiana per manifestare i propri crescenti disagi.

Autori