Accedi

Sinistra XXI - www.sinistra21.it

per l'Alternativa di Società

Ragionare oggi intorno ai temi della democrazia, e della crisi profonda in cui a vari livelli si dibatte, necessita di una ricognizione genealogica, sul terreno delle ideologie politiche e giuridiche, dei nessi che nell’ascesa come nel declino ne hanno saldato il destino con quello dell’uguaglianza e dei diritti sociali. Nella sfida che dialetticamente la contrappone al capitalismo, la democrazia non può mai prescindere, infatti, dal “progettare l’uguaglianza”, come nel titolo dell’importante volume a cura di Mattia Gambilonghi e Alessandro Tedde, appena pubblicato da Mimesis, con prefazione di Mario Barcellona e postfazione di Michele Carducci. 

Questi sono alcuni emendamenti al documento congressuale di Sinistra Italiana proposti da Pietro Galiazzo e sostenuti da alcuni compagni di Sinistra XXI, tra cui il vicepresidente Antonino Martino. Chi volesse sottoscriverli può lasciare un commento sotto l'articolo, con il nominativo e la regione di provenienza. Non è necessario inserire l'email anche nel corpo del messaggio (N.d.R.).

Ultimi articoli aggiornati

Progettare l'uguaglianza. Momenti e percorsi della democrazia sociale

Progettare l'uguaglianza. Momenti e percorsi della democrazia sociale

Sul settimanale Left uscito in edicola il 25 giugno, la bella recensione di Maurizio Brotini, della segreteria toscana della CGIL, che fa dialogare i diversi temi del libro (la genesi dell'economia mista e del governo democratico dell'economia, la priorità alla piena occupazione, il coinvolgimento di sidnacati e parti sociali nella politica congiunturale) con le questioni più scottanti della politica economica e sociale del post-pandemia e della ripresa.

Mimmo Lucano: siamo già oltre l'aula giudiziaria, rimaniamo almeno fuori dallo stadio

La vicenda giudiziaria nei confronti dell'ex Sindaco di Riace, Mimmo (Domenico) Lucano, è un tema che non credo possa esaurirsi al "semplice" accertamento giudiziario sui reati contestati dalla Procura di Locri e dalla condanna di primo grado inflittagli dall'annesso Tribunale. Con ciò intendo dire che l'accertamento giudiziario sulla sussistenza o meno dei reati di cui ai vari capi d'accusa darà molte indicazioni sia intra e sia extra processuali a partire dalle attesissime motivazioni della sentenza di primo grado, che saranno dirimenti per le indicazioni di cui sopra. 

Autori