Accedi

Pubblicato in Blog

Mimmo Lucano: siamo già oltre l'aula giudiziaria, rimaniamo almeno fuori dallo stadio

Lunedì, 18 Ottobre 2021 19:10 Scritto da  Gianluca Marolda

La vicenda giudiziaria nei confronti dell'ex Sindaco di Riace, Mimmo (Domenico) Lucano, è un tema che non credo possa esaurirsi al "semplice" accertamento giudiziario sui reati contestati dalla Procura di Locri e dalla condanna di primo grado inflittagli dall'annesso Tribunale. Con ciò intendo dire che l'accertamento giudiziario sulla sussistenza o meno dei reati di cui ai vari capi d'accusa darà molte indicazioni sia intra e sia extra processuali a partire dalle attesissime motivazioni della sentenza di primo grado, che saranno dirimenti per le indicazioni di cui sopra.

All'interno del processo permane l'imperante diktat dell'art.27, comma 2 Costituzione, per cui egli rimane non colpevole sino alla condanna definitiva (non vi preoccupate, ciò vale anche per Morisi e i vari condannati dell'altra sponda dei tifosi da stadio). Altro tema, che risulta parecchio stucchevole rimarcare, riguarda come le sentenze vadano commentate con il giusto bagaglio tecnico. Per cui, ad esempio, sarà interessante capire alla fine dell'intera vicenda giudiziaria quanto sia ragionevole la proporzione dei limiti edittali, più volte riformati con notevoli aggravi dal legislatore tra il 2012 e il 2019, su molti reati contro la P.A. (solo per citare un esempio che rappresenta una sempre viva e cruciale opzione di politica criminale dai tempi di Tangentopoli); così come il tema della continuazione di alcuni reati che è stata ritenuta insussistente dal Tribunale rispetto alla ricostruzione fatta dalla Procura e che avrebbe contribuito considerevolmente ad aumentare la pena inflitta.

Ma per ciò che più mi compete, non essendo un penalista, vorrei porre l'accento sul tema della risonanza extra-processuale che emergerà dalle varie motivazioni delle decisioni di questa saga.

La domanda che voglio pormi e porre è questa: è possibile per gli amministratori locali e non costruire modelli e/o sistemi di accoglienza e di integrazione senza incorrere in numerose violazioni del Libro II-Parte II del Codice penale? Le motivazioni ci aiuteranno a costruire delle prime risposte. Si potrà capire dove e come Mimmo Lucano abbia commesso dei reati e quali spazi potrebbero residuare per costruire dei modelli che gestiscano il fenomeno immigratorio al di fuori della mera contingenza e logica emergenziale dello sbarco, dei respingimenti, del deposito "merci" negli hotspot etc. Il mio terrore è che da questa vicenda possano residuare ben pochi spazi per chi nell'integrazione ci crede per davvero senza incorrere in infrazioni di natura penalistica e senza disancorarsi dalla logica emergenziale che ho appena citato. Penso sia la vera domanda da porsi: lo Stato cosa dà a chi come Mimmo Lucano ha dato qualcosa per l'accoglienza? Lo Stato centrale si pone il problema di andare oltre la mera gestione emergenziale favorendo, fin dove è possibile, l’implementazione dei commi 3 e 4 dell’art.118 Costituzione? In quegli articoli si parla di coordinamento Stato-Regioni sulla materia dell’immigrazione e poi si parla di sussidiarietà in senso orizzontale, un punto di dialogo e di incontro tra pubblico e privato che racchiude in sé tante potenzialità inespresse.

Chiarisco un ultimissimo punto. Le sentenze si rispettano e Mimmo Lucano potrà far valere la propria innocenza solo con gli strumenti che la legge stessa gli fornisce: il ragionamento che propongo esula dall'esistenza di eroi, paladini, simboli o bandiere, poiché al netto della sua personale responsabilità penale (per la quale, eventualmente, pagherà senza santini o bandiere) una Comunità intera ne ha beneficiato tangibilmente. Questi richiami al “colpevole d’umanità” rimangono altamente pericolosi, perché distolgono l'attenzione dal cuore del problema, che lo stesso Lucano potrebbe aver cercato di risolvere e che investe una delle sfide politiche più ardue per l’Italia e per l’Unione Europea.

Letto 198 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Devi effettuare il login per inviare commenti
Contattaci
Contattaci per maggiori informazioni
div.tagItemImageBlock {float:none;} div.tagItemView {text-align: center;}