Accedi

Sinistra XXI - www.sinistra21.it

per l'Alternativa di Società

Pubblicato in Notizie

CGIL a Congresso: 3 milioni di disoccupati e 3 milioni che hanno rinunciato a cercare lavoro.

Venerdì, 09 Maggio 2014 09:39 Scritto da 

Dietro questi dati c'è tutta la realtà del capitalismo, la sua crisi economica, ma anche la volontà del padronato italiano ed europeo di infliggere una sconfitta storica al movimento dei lavoratori e cancellare quelle conquiste realizzate con le lotte e l'organizzazione sindacale nel secondo dopoguerra.

I dati drammatici della condizione della classe lavoratrice sono anche un pesante atto d'accusa sul fallimento dell'attuale gruppo dirigente della CGIL, della sua incapacità a contrastare l'attacco dell'avversario di classe con tutti i mezzi dell'organizzazione.

Negli ultimi anni, di fronte a CISL e UIL, completamente complici dei governi e dei padroni, ha assunto una posizione di inattività, che ha prodotto una ulteriore crisi della CGIL.

In questo contesto il dibattito congressuale, svoltosi su un orientamento di ulteriore svolta a destra della CGIL nonché segnato da una bassissima partecipazione alle assemblee di base, è un congresso di crisi.

Grave è stata la scelta della direzione FIOM, dato il suo livello di rappresentanza sociale e la sua credibilità politica, di rinunciare a una proposta e a un ruolo di alternativa confederale a tutto campo.

Il congresso della CGIL richiama la necessità di un'azione sindacale all'altezza dello scontro sociale e della ricostruzione di un sindacalismo di classe che veda un'azione unitaria più forte dei diversi soggetti, strettamente collegata a un nuovo attivismo delle lavoratrici e dei lavoratori.

Questo compito ricade sulle spalle delle e dei militanti sindacali di classe; bisognerà farlo dal basso, ricostruire con tante difficoltà, ma consapevoli che questa è la strada da seguire.

Ultima modifica il Sabato, 10 Maggio 2014 12:39
Letto 1130 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Alessandro Tedde

(Sassari, 1988). Avvocato e giurista, presidente di Sinistra XXI, in passato ha militato in alcune formazioni politiche della sinistra, anche assumendo ruoli dirigenziali. Nel 2008 è stato uno dei fondatori dell'allora più grande sindacato studentesco d'Italia, la Rete degli Studenti Medi.

Laureato con lode all'Università di Sassari con una tesi in diritto costituzionale sul principio di sovranità popolare, ha conseguito un diploma in Studi e ricerche parlamentari all'Università di Firenze e attualmente è dottorando di ricerca in Diritto dell'Unione europea e ordinamenti nazionali presso l'Università di Ferrara.

Sito web: www.avvocatoalessandrotedde.it
Devi effettuare il login per inviare commenti

Autori