Accedi ai servizi con il tuo nome utente e password

Accedi - Registrati

*la Sinistra del XXI secolo*

Pubblicato in Sinistra Sarda

Passato, presente e futuro della Sardegna: una proposta per la Sinistra.

Venerdì, 07 Febbraio 2014 18:19 Scritto da 

Passato, presente e futuro della Sardegna: una proposta per la Sinistra.

E' un dato di fatto che la nostra Isola abbia dato i natali a grandi personaggi della storia del pensiero politico, sociale e culturale: ancor più vero è che tra questi vi siano i riferimenti della sinistra, anche internazionale, che su questa terra hanno mosso i loro primi passi.

Ne basti citare tre: Emilio Lussu, padre dell'azionismo socialista e della Costituzione Repubblicana, che ha affermato il valore dell'autonomia; Enrico Berlinguer, il segretario del massimo storico del Partito Comunista Italiano, interprete unico dei bisogni e delle attese della gente comune; Antonio Gramsci, uno dei pensatori più studiati nelle università di tutto il mondo, punto di riferimento per ogni sinistra, a livello internazionale, per ricostruire la connessione con le masse lavoratrici e popolari.

Dal Nord al Sud, la Sardegna è un libro aperto che racconta la storia di donne e di uomini che si sono battuti per l'emancipazione dei più umili, degli oppressi e, con loro, della terra che li ospitava. E' con questo spirito che è nata la Sinistra Sarda, progetto collettivo impegnato nelle elezioni regionali del 16 febbraio prossimo, che può guardare al futuro perché è ben conscia del valore di chi le ha ceduto il testimone della battaglia per l'emancipazione degli oppressi e della Sardegna tutta.

Una Regione, e dunque un'amministrazione, che avrebbe dovuto maggiormente valorizzare, ben più di quanto faccia oggi, il patrimonio ideale rappresentato da questi grandi Padri.

La Sardegna, al centro del Mediterraneo e dell'Europa deve e può diventare il più grande centro di documentazione, informazione e riproduzione della storia delle lotte popolari, dei lavoratori e della sinistra, che è storia della Sardegna in sé.

Questo percorso storico-culturale, ma anche turistico e di scoperta, potrebbe narrare una storia che merita realmente di essere raccontata: una storia che noi Sardi possiamo raccontare perché, in fin dei conti, è la nostra storia. Anche per questo la Sinistra sarda deve tornare con forza nei luoghi dove si decide il futuro, che potrebbe essere forte e grande se valorizziamo, con consapevolezza, il passato della nostra terra.

Ultima modifica il Giovedì, 23 Marzo 2017 11:47

Ti è piaciuto l'articolo? Allora, condividilo con i tuoi amici!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Letto 490 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Alessandro Tedde

(Sassari, 1988). Avvocato e giurista, Presidente Nazionale di Sinistra XXI e componente della Direzione Nazionale di Sinistra Italiana.
Laurea con lode in diritto costituzionale all'Università di Sassari, diploma post-laurea in Studi e ricerche parlamentari all'Università di Firenze. Ho fondato la Rete degli Studenti Medi (2008) e Sinistra XXI (2012).
Mi occupo di ricerca sui seguenti temi del diritto pubblico: sovranità, globalizzazione, socialismo costituzionale, forme di stato-governo, partiti

Sito web: www.avvocatoalessandrotedde.it

Lascia un commento

I commenti lesivi della dignità altrui o che incitano a comportamenti violenti e/o illeciti saranno cancellati

Autori