Accedi ai servizi con il tuo nome utente e password

Accedi - Registrati

*la Sinistra del XXI secolo*

Notizie

Notizie e rassegne stampa

Sinistra XXI - Torino

Comitato promotore, referente: Antonino Martino (+39) 3935153781

Visualizza articoli ...

Martedì 30 Ottobre a Cernusco sul Naviglio presso la Sede di “Sinistra Per Cernusco” si è tenuto il primo incontro per la costruzione di una rete di sostegno attiva per la Jabil ex Nokia Siemens. Erano Presenti : Roberto Malanca (Rsu Jabil), Luigi Brambillaschi, Marcello Guerra, Luciano Muhlbauer, Michele Parodi, Diego Rodriguez, Rita Zecchini (assessore all’educazione, culture e lavoro del Comune di Cernusco sul Naviglio), Marco Levi,  Anna, Nives, Dario e Giacomo della “Brigata Solidarietà attiva Milano”.

Lunedì, 29 Ottobre 2012 14:12

Novità su comunicazioni.

Scritto da in Notizie

Abbiamo risolto alcuni problemi in merito alla segnalazione degli articoli che avevano causato ritardi e smarrimenti di alcuni contributi.

Comunichiamo nuovamente gli indirizzi corretti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - per richiedere informazioni sul progetto Sinistra XXI

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - per il solo invio di articoli, analisi e contributi.


Ci scusiamo per i disguidi pregressi e auguriamo a tutti buona lettura (e buona scrittura)!

Grazie dell'attenzione,

redazione sinistra21.it

Lunedì, 29 Ottobre 2012 13:59

Convegno "Software libero in Comune"

Scritto da in Notizie

- Lunedi 29 ottobre, ore 17 nel salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, a Genova, si terrà il convegno "software libero in Comune", cui seguiranno dibattito e proiezione di alcuni video, con la presenza di Richard Stallman, fondatore della Free Software Foundation .

CHI E' RICHARD STALLMAN: Quando Brian Reid nel 1979 mise "time bombs" in Scribe per limitare l'accesso senza licenza al software, Stallman lo considerò "un crimine contro l'umanità". Egli chiarì, anni dopo, che quello che lui considera un crimine non è far pagare i software, bensì ostacolare la libertà dell'utente. Nel 1980, a Stallman e ad alcuni altri hacker del laboratorio di intelligenza artificiale fu rifiutato il codice sorgente del software per la stampante laser Xerox 9700 ("Dover"), la prima del settore. Stallman aveva modificato il software su una vecchia stampante (la XGP, Xerographic Printer); con la sua modifica l'utente riceveva dalla stampante un messaggio elettronico che gli segnalava il completamento della stampa da lui richiesta. Tutti gli utenti in coda di stampa venivano anche avvertiti di condizioni di congestione di code di stampa, in modo che l'utente si potesse attendere un ritardo nella stampa, e la informazione necessaria per evitare altre congestioni. Vedere impedito questo servizio aggiuntivo, per l'indisponibilità del codice sorgente della stampante, non era un inconveniente trascurabile, dato che, come accadeva spesso, la stampante era unica per diversi utenti su diversi piani, e presso la stampante finivano per sostare diverse persone, a perdere tempo prezioso in attesa, o a districarsi fra le altrui stampe non ritirate. Questa esperienza convinse Stallman che le persone hanno bisogno di essere libere di modificare il software che usano." Stallman annunciò il progetto per il sistema operativo GNU nel settembre 1983 su molte mailing list ARPAnet e Usenet. Nel 1985, Stallman pubblicò il manifesto GNU, che descriveva le sue motivazioni per creare un sistema operativo libero chiamato GNU, che sarebbe stato compatibile con Unix. Il nome GNU è un acronimo ricorsivo per "GNU's Not Unix (GNU non è Unix)". Poco dopo, diede vita a una corporazione no profit chiamata Free Software Foundation per impiegare programmatori di software libero e fornire un'infrastruttura legale per il movimento del software libero. Stallman è il presidente non stipendiato della FSF, un'organizzazione no-profit fondata nel Massachusetts. Nel 1985, Stallman inventò e rese popolare il concetto di copyleft, un meccanismo legale per proteggere i diritti di modifica e redistribuzione per il software libero. Fu inizialmente implementato nella GNU Emacs General Public License, e nel 1989 fu rilasciato il primo programma indipendente sotto licenza GPL .

Milano, ottobre 2012

Cari compagni, come non pochi tra noi pensano, da tempo le cose stanno evolvendo al peggio per quanto riguarda la prospettiva stessa di sopravvivenza del partito, e ormai siamo al dunque: infatti, pur con le incertezze di un momento politico confuso, il quadro globale sta portando a tutta velocità alla quarta consecutiva sconfitta elettorale di Rifondazione Comunista di portata disastrosa. Se questo avverrà, molto difficilmente il partito disporrà successivamente delle risorse minime di militanti attivi, mezzi materiali e credibilità nel popolo di sinistra per continuare a vivere.

Lunedì, 01 Ottobre 2012 12:15

Quale ottimismo ai tempi della crisi?

Scritto da in Notizie

Volentieri ospitiamo un primo scritto di Stefania Cavallo, new entry nel Comitato editoriale, sociologa della famiglia e mediatrice familiare, impegnata da tempo nella costruzione dei gruppi di Auto Mutuo Aiuto per lavoratori e famiglie colpiti dalla crisi. Buona lettura! (NdR)

Quale ottimismo ai tempi della crisi del lavoro? Non vogliamo passare per vittime!

C'è una storia che mi ha sempre molto colpita ed è quella della scrittrice di successo della serie memorabile dei romanzi di Harry Potter, ossia la scrittrice britannica Joanne Rowling.

Domenica, 30 Settembre 2012 13:24

Sinistra XXI compie un anno.

Scritto da in Notizie

Sinistra XXI compie il suo primo anno: un traguardo importante per un progetto nato dall'entusiamo di due giovani militanti di sinistra.

In questo anno diverse novità hanno riguardato sia il progetto del think tank Sinistra XXI che quello del sito di supporto www.sinistra21.it. In particolare:

  1. dopo l'attacco hacker subito e vista anche la buona risposta avuta dai lettori, abbiamo convertito il blog in un sito che permette l'interazione con gli utenti (registrazione, scrittura, dibattito sul forum);
  2. i comitati promotore ed editoriale si sono allargati, consentendoci di definire alcuni primi riferimenti locali di compagne e compagni di viaggio a disposizione del progetto nei luoghi in cui vivono;
  3. abbiamo costruito i presupposti per ampliare la nostra presenza online, aprendo la pagina e il gruppo Facebook, l'account twitter e il canale su youtube.

Anche grazie a queste piccole cose il primo anno di vita di Sinistra XXI ci consentte di presentarvi un programma per il secondo anno più compiuto e completo, ma anche più complesso.

Il think tank Sinistra XXI

Il progetto nasce basandosi sulla formula del Think Tank che in Italia non è nuova nella politica, ma lo è quasi del tutto nell'ambito della sinistra di classe, che ha sempre visto con sfavore questo modo "americano" di organizzare l'elaborazione teorica. Nel Chi Siamo aggiornato potete leggere i motivi che ci distinguono da questa visione e dalle critiche collegate, dovute secondo noi anche alla collocazione stratefica assunta dalla sinistra di classe negli ultimi anni: una fase di resistenza, più o meno attiva, di pensiero controcorrente ma non definitorio, di supporter delle minoranze - e talvolta di qualche lobby - in sostituzione della rappresentanza generale e del rapporto osmotico con la classe, la soverchiante attenzione alle battaglie di nicchia senza includerle in una battaglia generale e nell'incapacità di collegarle con le dinamiche che attraversano gli strati popolari. E' in quest'ottica che la sinistra sta costruendo la sua deriva minoritaria e settaria, anziché il suo rinnovato slancio popolare e di massa.

Detto questo, il progetto di Sinistra XXI ci sembra avere sempre più utilità e serve perciò enuclearne i presupposti su cui basare l'iniziativa prossima:

  • Sinistra XXI assume la connotazione di una "rete transpartitica". Non si chiedere l'adesione ad un segmento politico, ma ad una concezione (critica) dell'esistente;
  • Sinistra XXI assume come fondante il canone della gestione collegiale, in netta contrapposizione con le pratiche leaderistiche. Caliamo l'idea della gestione collegiale all'interno dei singoli livelli strutturali, poiché pensiamo che la crisi della rappresentanza non si risolva con una rappresentanza meno strutturata, ma anzi con una maggiormente definita e regolamenta e dunque maggiormente controllabile strutturazione;
  • per questo motivo, e per rispondere anche ai canoni dell'organizzazione nel nostro ordinamento, operiamo per trasformare Sinistra XXI in un ente giuridico, in particolare in un Associazione di Promozione Sociale, forma giuridica che riteniamo maggiormente utile al progetto;
  • dalla trasformazione da consorzio digitale ad associazione di individui, pensiamo utile rafforzare la presenza sul territorio, nelle iniziative e nella costruzione di riferimenti e gruppi locali. Sulle iniziative abbiamo già iniziato a farlo, come ad esempio dimostra la partecipazione al Forum Socialista di Volpedo. Sui gruppi locali lo faremo a partire da quest'anno.

Questi intendimenti si trasformano nelle seguenti attività:

  1. un tour di presentazione nelle città, autofinanziato, per portare a conoscenza nel mondo reale dell'esperienza che ha avuto tali buoni riscontri in quello digitale;
  2. la registrazione dello Statuto che nella sua definizione è ancora aperto alle modifiche di chi voglia contribuirvi;
  3. un piano di autofinanziamento per cercare di mantenere il nostro carattere di transpartiticità ed aumentare qualità e quantità dell'iniziativa.

 

 

 

La compagna Eleonora Artesio, del comitato promotore di Sinistra XXI, Consigliera regionale della Federazione della Sinistra ha richiesto per mercoledì 26 settembre, dalle ore 10 alle ore 13.00 una seduta del Consiglio regionale del Piemonte dedicata alla realtà produttiva della regione e alla crisi occupazionale con particolare riguardo alla Fiat e alle aziende minori; ad essa è collegato l’ordine del giorno n.636: “Ritardo avvio produttivo di Mirafiori e ricadute sull’indotto auto” presentato da Eleonora Artesio e sottoscritto da altri gruppi di opposizione. La seduta si aprirà con le comunicazioni del Presidente della Regione Roberto Cota e della Giunta.

E' possibile seguire la seduta in streaming sul sito www.cr.piemonte.it Convocazione Consiglio regionale: http://www.cr.piemonte.it/assemblea/convoca.pdf Servizio del FattoQuotidiano TV su crisi Fiat e indotto: http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/02/23/mirafiori-rischio-anche-lindotto/191306/

L'intervista al Manifesto di Massimo Rossi - portavoce Fds - parla esplicitamente di un referendum fra i militanti per decidere la politica delle alleanze: inizialmente abbiamo pensato fosse una boutade e come tale l'abbiamo trattata, non sentendoci in dovere di perdere neanche un minuto per rispondere. L'unico pensiero, al momento, è andato al fatto che di tale sciocchezza si facesse promotore il portavoce di tutta la FDS, ma era anche possibile che si trattasse di nient'altro che l'ultimo riflusso dell'altrettanto sciocca estate politica che ha colpito in maniera prepotente le varie anime della FDS.

Però, c'è un però. Quella che, a ben d'onde, abbiamo sempre definito la parte più "responsabile" del Prc (dove "responsabile" indica l'attinenza al pensiero comunista italiano nelle sue espressioni non minoritarie né settarie) - ovvero l'area Essere Comunisti di Claudio Grassi - propone anch'essa un referendum tra i militanti per decidere la politica sulle alleanze. Dal seminario nazionale dell'area e dagli interventi alla direzione nazionale del partito non emerge, dunque, una linea completamente autonoma da Paolo Ferrero, salvo l'eccezione dei lungimiranti interventi di Alberto Burgio (1)(2).

Pagina 6 di 7

Autori