Accedi ai servizi con il tuo nome utente e password

Accedi - Registrati

*la Sinistra del XXI secolo*

Nella società complessa, è pienamente politico il partito rivoluzionario che affronta, insieme agli oppressi, tutte le grandi questioni del suo tempo, mediante la ricerca teorica tesa a delineare un progetto di socialismo ed una strategia per realizzarlo, anche combinando una pratica sociale ed una organizzazione unitarie.

Etichettato sotto:

Quando si discute di un rinnovamento profondo della classe politica, massimamente utile, il giovanilismo, massimamente dannoso, spesso  prende il sopravvento e riduce tutto alla mera rivendicazione anagrafica.

Piuttosto che dal ricalcare logiche e vizi delle classi dirigenti contestate, il protagonismo dei giovani della sinistra passa dalla formazione teorica e dalla militanza politica e sindacale, cioè dal cambiamento del modo di farsi "classe dirigente" consapevole.

Contro il giovanilismo deresponsabilizzante, operiamo per:

  • la riappropriazione della teoria gramsciana del partito;
  • l'abbandono del correntismo in favore della costruzione di reti tra pari;
  • la sostituzione della prassi personalistica con la gestione collettiva e collegiale;
  • la costruzione di percorsi formativi che permettano il ricambio continuo di quadri e dirigenti nelle organizzazioni di classe.

Per un piano della formazione

Mercoledì, 20 Giugno 2012 09:58 Scritto da

La formazione politica-culturale, quale attività pedagogica e di ricerca, è una priorità della nostra agenda, poiché la sinistra ha un profondo ritardo sul versante della politica dei quadri. Si tratta di avviare un lavoro di lunga lena che contribuisca alla (ri)costruzione di un nuovo pensiero politico della Sinistra del XXI secolo. Essa dovrebbe essere intesa come attività di ricerca finalizzata alla ricostruzione di una nuova teoria e di una nuova prassi; come attività pedagogica nel senso di una pedagogia di massa in grado di costruire una comunità politica portatrice di una cultura alternativa diffusa, per superare il praticismo quotidiano di militanti ed amministratori.

E' necessario definire un piano formativo che sia frutto di una logica unitaria, condivisa e partecipata, sulla base di un costituendo anagrafe dei formatori, senza precluderci possibilità di collaborazione esterne. Proponiamo un percorso collettivo e condiviso strutturato su tempi lunghi, attraverso momenti di approfondimento che verteranno sulle questioni nodali del nostro tempo, individuati attraverso strumenti come i questionari che rilevino scientificamente il fabbisogno formativo. Accanto a seminari e convegni, prevediamo momenti formativi che favoriscano la socializzazione e la condivisione delle esperienze (political forums e summer schools o altri momenti di formazione residenziale). 

E' in uscita l'edizione italiana del nuovo libro di Transform!: "L'Enigma dell'Europa", con contributi di Balibar, Corbyn, Varoufakis, Dardot, Laval, Gianni, Musacchio e altri.

E' anche presente un contributo dei compagni Mattia Gambilonghi e Alessandro Tedde.

Per prenotazioni, informazioni e presentazioni è possibile rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Etichettato sotto:

Un articolo per provare a ricapitolare, punto per punto, l'azione intrapresa dai compagni di Sinistra XXI che stanno dentro Sinistra Italiana ed anche per fare il punto sul processo politico che porterà alla costituzione ufficiale di SI nel congresso di Rimini dal 17 al 19 febbraio.

Cosa caratterizzava lo stile di direzione politica gramsciano1? La capacità di ascoltare. E' dunque opportuno ascoltare i dubbi e le sollecitazioni che arrivano dalle compagne e dai compagni e provare, per quanto possibile, a darvi risposta.

€0.00
Quantità:
Pagina 3 di 4

Newsletter

Dove trovi i nostri scritti

Sul territorio

Autori