Accedi - Registrati

Alessandro Tedde

Alessandro Tedde

(Sassari, 1988). Avvocato e giurista, presidente di Sinistra XXI, in passato ha militato in alcune formazioni politiche della sinistra, anche assumendo ruoli dirigenziali. Nel 2008 è stato uno dei fondatori dell'allora più grande sindacato studentesco d'Italia, la Rete degli Studenti Medi.

Laureato con lode all'Università di Sassari con una tesi in diritto costituzionale sul principio di sovranità popolare, ha conseguito un diploma in Studi e ricerche parlamentari all'Università di Firenze e attualmente è dottorando di ricerca in Diritto dell'Unione europea e ordinamenti nazionali presso l'Università di Ferrara.

Social Network

PLG_K2_UEF_SOCIAL_FACEBOOK PLG_K2_UEF_SOCIAL_LINKEDIN PLG_K2_UEF_SOCIAL_TWITTER PLG_K2_UEF_SOCIAL_YOUTUBE

Nell'estate 2015, nacque Sinistra italiana come gruppo parlamentare orientato a creare il partito nitario della sinistra: una nascita parlamentarista, ultrapartitista e romanocentrica, ultima chance per i vecchi dirigenti della sinistra di assumere la direzione del processo di ricostruzione della sinistra.

Nell'inutile ed insensato appuntamento di Cosmopolitica si discusse di tutto tranne che di programma, statuto, regole di comportamento, gruppi dirigenti. I margini per dare battaglia al primo congresso di SI sono stati insufficienti, sia in termini emendativi di statuto e documento che per l'accesso negli organismi dirigenti.

Letto 2020 volte
Vota questo articolo
Lunedì, 05 Dicembre 2016 07:00

Lavoro contro Capitale

in Blog

Le alleanze che si formano prima delle elezioni, anche sotto forma di coalizioni plurali di centro-sinistra o di centro-destra, non hanno la capacità di rappresentare la frammentazione sociale presente nel Paese.

La semplificazione è piuttosto il prodotto storico del lavorìo di una serie di meccanismi antidemocratici finalizzati a produrre due poli politici interclassisti (dunque non socialmente omogenei), che hanno nascosto la persistente attualità del bipolarismo di classe, il Lavoro contro il Capitale.

L'esistenza di tale bipolarismo sociale, nucleo del più ampio pluralismo sociale, è riconoscita della Costituzione repubblicana che, di fronte ad uno storico partito delle élites sostenitrici del capitale, ha legittimato la strutturazione politica di un partito "lavorista" che, per il tramite della stessa Costituzione, porti tutti colori i quali sono soggetti al lavoro e, più in generale, gli oppressi a sostituirsi alle élites borghesi nel governo della Repubblica.

Letto 3096 volte
Vota questo articolo
Venerdì, 11 Novembre 2016 10:09

Debiti sovrani europei

in Blog

Uno studio internazionale dimostra la possibilità della semplificazione dei debiti sovrani europei detenuti dalle banche a causa della loro interconnettività, secondo il modello "Se A deve a B che deve a C che deve ad A": è una buona traccia per lo studio di un'alternativa alla gestione schizofrenica del problema dei debiti sovrani, senza dover cedere ad ipotesi inutilmente radicali che non tengono conto delle ripercussioni sull'economia reale (siano esse liberiste o no).

Letto 543 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

Autori

div.tagItemImageBlock {float:none;} div.tagItemView {text-align: center;}

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok