Accedi ai servizi con il tuo nome utente e password

Accedi - Registrati

*la Sinistra del XXI secolo*

Pubblicato in Biblioteca digitale

I Grandi Rivoluzionari che hanno cambiato il Mondo (F. Marchianò) In evidenza

Giovedì, 25 Gennaio 2018 17:39 Scritto da 

"I grandi rivoluzionari che hanno cambiato il mondo" di Francesco Marchianò

La recensione di Antonino Martino

Il saggio "I grandi rivoluzionari che hanno cambiato il mondo", scritto da Francesco Marchianò, è, prima di tutto, uno strumento utile per chi volesse conoscere la storia di importanti personaggi nel mondo, tutti accomunati dall'aver avuto una funzione rivoluzionaria, ovvero portatrice di un cambiamento epocale nel settore di loro competenza.

In una manciata di pagine, sono raccontate, in modo sintetico ma completo, le gesta di ognuna di queste figure. Di ogni personaggio si percepisce chiaramente la forza emancipatrice delle idee e i risultati a cui queste diedero luogo: emancipazione di popoli o di saperi volutamente tenuti oscurati e privi di rilevanza da una élite, che sempre, dopo queste rivoluzioni, viene spazzata via. Si tratta, infatti, di rivoluzioni tutte compiute, anche quando, come nel caso di Spartaco, il loro compimento non è coinciso con il successo. Niente, infatti, dopo tali eventi può dirsi essere rimasto come prima.

I personaggi dalla portata rivoluzionaria presenti nel libro si rifferiscono ad un ampio spettro di epoche: dall'Antica Roma di Spartaco fino a Gesù Cristo, Gandhi, Galileo, Che Guevara (solo per ricordarne alcuni).

L'attualità dei personaggi emerge nitidamente quando si consideri il ricordo lasciato, ancora oggi, dalle loro parole. Prendiamo ad esempio la parola "Cuba", che immediatamente riconduce a Che Guevara e alla sua storia, oppure "Apartheid", termine che ha segnato tutte l'esistenza, umana e politica, di Nelson Mandela.

Sulla base di quanto scrive l'autore, è possibile sviluppare una riflessione rispetto a quanto questi personaggi abbiano tuttora dei seguaci, anche organizzati: molti partiti e movimenti si ispirano a Che Guevara oppure a Gandhi o a Mandela, così come non si possono non citare gli Spartachisti e, ovviamente, i Cristiani.

Oltre il mito, spesso distorsivo ed esagerato, che ha reso questi personaggi delle icone, spesso proprio travisando se non tradendo la loro essenza, si scorge, comunque, la loro grandezza che tutto questo ha reso possibile. Il linguaggio di Marchianò, capace di spiegare con semplicità ma senza l'utilizzo di concetti banali, è funzionale a rendere scorrevole la lettura del testo e far giungere ai più vari tipi di lettore il messaggio di attualità che è ancora possibile trarre da ciascuno di questi personaggi, oltre la storia e il mito.

In conclusione, un testo che sicuramente merita un posto nelle librerie di tutti e che è da consigliare, soprattutto, come lettura per i più giovani, quale contributo ad una loro prima formazione intellettuale, tanto culturale quanto politica.

Ultima modifica il Giovedì, 08 Febbraio 2018 11:08

Ti è piaciuto l'articolo? Allora, condividilo con i tuoi amici!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Letto 811 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonino Martino

(Reggio Calabria, 1987), studia giurisprudenza a Torino. A 14 anni si impegna nella Sinistra giovanile (allora l'unica organizzazione giovanile al Liceo Classico Newton di Chivasso), ma l'anno seguente aderisce ai Giovani Comunisti da indipendente. Nel 2005 fonda il coordinamento dei collettivi studenteschi Libera Lotta, diffuso in tutta Italia, che si evolve in Sinistra Nostra superando l'ambito studentesco e, nel 2008, pur mantenendo una propria elaborazione culturale, confluisce nel Movimento Radicalsocialista. Nel 2009, pertanto, diventa Responsabile Comunicazione e poi Responsabiile Movimenti della segreteria nazionale.

Convinto della necessità di una forte sinistra unita, prosegue un percorso coerente con la propria impostazione politica di comunista che si batte per l'egemonia.
Appassionato di lettura e musica (rock e metal), fin dalla sua origine ha aderito convintamente al progetto di Sinistra XXI.

Sito web: https://www.facebook.com/profile.php?id=100005179248315&fref=hovercard

Lascia un commento

I commenti lesivi della dignità altrui o che incitano a comportamenti violenti e/o illeciti saranno cancellati

Autori

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok