Accedi ai servizi con il tuo nome utente e password

Accedi - Registrati

*blog.sinistra21.it*

La pagina dei Blog

I blog curati dai nostri utenti*

*Le posizioni espresse da ciascun blogger sono personali e non impegnano l'associazione Sinistra XXI, né il sito www.sinistra21.it

Dopo i primi giorni di governo Tsipras, l'Eruopa, nei suoi poteri forti, è apparsa letteralmente terrorizzata dalle prime mosse del greco, che ha affermato di non volersi piegare ai voleri della Troika e di non voler rinunciare al programma con cui è stato eletto. Tramite il suo ministro dell'economia Varoufakis,…
Etichettato sotto:
A mio giudizio, è opportuno che la sinistra del nostro Paese analizzi con cura ciò che si sta muovendo nella destra del nostro Paese, tanto più se è vero come è vero che questo qualcosa appaia molto pericoloso. Il modello Le Pen, un "fronte Nazionale" che va oltre i tradizionali confini…
Mentre scriviamo, l'elezione di Sergio Mattarella (esponente della sinistra DC, poi Margherita e PD) a Presidente della Repubblica è solo molto probabile, non essendo ancora finita la quarta votazione. Il comportamento della sinistra politica presente in parlamento (Sinistra Pd e Sel) è un comportamento subalterno e per me sbagliato, nel…
Venerdì, 09 Gennaio 2015 09:48

La sinistra e i fatti di Parigi.

Scritto da in La pagina dei Blog
Non è facile esprimere un pensiero politico, che vada oltre l'umano ed istintuale sgomento dopo i fatti di Parigi. E' tuttavia necessario, io penso, fare una riflessione su come a sinistra ci poniamo di fronte a simili fatti e quali soluzioni siamo in grado di proporre. Dopo l'iniziale cordoglio, più…
Civati, Landini e Vendola hanno lanciato il patto di Piazza Santi Apostoli per una coalizione per il lavoro. Al di là delle forme organizzative che prenderà questa iniziativa, la sinistra ripete la propria tradizione di lanciare una parola d'ordine senza chiarirne i contorni, posticipando ad un futuro prossimo il compito…
Etichettato sotto:
Sinistra e questione giovanile: il Manifesto ha lanciato una campagna di discussione su questo tema dirimente. Non solo e non tanto per la volontà dell'attuale classe dirigente, bensì per l'ineluttabilità della situazione politica e sociale del nostro Paese. Letti alcuni degli interventi, vogliamo condividere alcune note in merito.
Etichettato sotto:
Il Pse, per come lo abbiamo conosciuto finora, pare giunto ad una crisi. Dopo la proposta fatta nell'ultimo congresso dai socialdemocratici tedeschi di cambiare il nome del partito Europeo in Socialisti e Democratici (uniformandolo a quello del gruppo nel parlamento Ue), arriva dall'Italia una stoccata all'assetto dell'attuale Pse.
Etichettato sotto:
Carl Schmitt1 direbbe che non c'è futuro per la costruzione di un soggetto politico2 che non abbia individuato il proprio nemico.Su questo piano, la proposta della sinistra è estremamente deficitaria: chi è il nostro nemico e, di conseguenza, chi siamo noi? Meglio ancora: chi è il nemico del nostro gruppo…

Blogger più seguiti

div.tagItemImageBlock {float:none;} div.tagItemView {text-align: center;}