Accedi - Registrati

Pubblicato in Blog

Ancora si insiste con il bipolarismo?

Venerdì, 23 Agosto 2019 12:05 Scritto da 

Ma è possibile che ancora si insista col bipolarismo?

Ora la nuova idea sarebbe che Pd e Cinquestelle invece che fare un accordo parlamentare verosimilmente sulla base di sppartenere alla stessa maggioranza europea composita e plurale dovrebbero diventare il nuovo polo alternativo alle destre.

Col bipolarismo abbiamo avuto lo scioglimento del Pci, la fusione tra ex comunisti ed ex democristiani, la lega costola della sinistra, la distruzione della sinstra e 25 anni di destre sempre più minacciose.

Addirittura c'è chi contrappone - come fa Repubblica - l'Europa (ma quale?) agli autoritarismi di tutti gli altri. Come se l'Europa non avesse qualche problema di democrazia. E come se altrove non ci fossero alternative (consiglio di leggere "Il confine" di Don Wislow per conferma).

Con questa logica bipolare (che pure fu tanto combattuta ai tempi della guerra fredda) non si va da nessuna parte.

Anche contro i due forni l'antidoto è il pluralismo e non il bipolarismo. Ad esempio in Germania i liberali cambiavano alleanze ma ciò seguiva i rapporti di forza sociali.

Ma da dove nasce questo riduzionismo bipolare? Precisamente dal riduzionismo.

Negli anni '80 ci fu un dibattito sulla complessità tra Habermas (la complessità richiede più complessità) e Luhmann (la complessità richiede semplificazione). Nei fatti purtroppo ha vinto Luhmann. E purtroppo la semplificazione tende non al due ma all'uno.

Ultima modifica il Venerdì, 23 Agosto 2019 12:08
Letto 480 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)
Etichettato sotto
Roberto Musacchio

Ex Parlamentare europeo.
Attualmente fa parte di Transform Italia e del Partito della Sinistra Europea. Scrive sul settimanale Left.
 
Devi effettuare il login per inviare commenti

Blogger più seguiti

div.tagItemImageBlock {float:none;} div.tagItemView {text-align: center;}

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok