Accedi - Registrati

Pubblicato in Blog

Unire la sinistra antiliberista nell'area della sinistra europea

Martedì, 24 Gennaio 2017 11:40 Scritto da 
Costruire in Italia un forum permanente delle forze di sinistra e progressiste Costruire in Italia un forum permanente delle forze di sinistra e progressiste

Rifondazione Comunista, che ha posto storicamente il tema della unità e della autonomia della sinistra, recentemente lo ha rilanciato chiedendo un :

"un appello per dar vita in ogni città e a livello nazionale a convenzioni della sinistra, finalizzate a costruire un soggetto unitario della sinistra antiliberista, autonoma e alternativa al PD e al Partito Socialista Europeo, costruita in forme democratiche non verticistiche e aperte, immersa nelle pratiche sociali e nelle esperienze di autorganizzazione, capace di collegare e fare interloquire tra loro le diverse forme dell’impegno e le diverse esperienze politiche, sociali, culturali, dando vita ad una rappresentanza unitaria sul piano istituzionale [che] si presenti alle elezioni con un simbolo costante nel tempo e sia in grado di sviluppare iniziativa su tutti i nodi politici e sociali". (documento CPN PRC 15/01/2017, primo firmatario: Paolo Ferrero)

Il binomio "unità ed autonomia" rischia di tramutarsi in quello di "tolleranza e diffidenza", se i progetti politici si risolvono su di un piano meramente elettorale (come fu per la Federazione della Sinistra, che divenne quel cartello elettorale da più parti scongiurato). Pertanto, memori del passato, ritengo che dal breve respiro del piano elettorale sia necessario spostarsi a quello dell'alleanza politico - sociale della sinistra, che realizzi una unità antiliberista su base europea, quindi non semplicemente di autonomia e alternativa al PD e al PSE.

Dopo lo svolgimento del 1° forum europeo delle forze di sinistra e progressiste, a Marsiglia, l'imperativo è lanciare anche in Italia un forum, che abbia come perno i partecipanti italiani a quello organizzato dalla Sinistra Europea, in cui possano liberamente confrontarsi e coordinarsi le forze antiliberiste su di un piano che escluda qualsiasi ammucchiata elettoralistica e agevolare l'avvicinamento al Partito della Sinistra Europea: pensiamo ad una infrastruttura della sinistra europea in Italia, basata sul lavoro di forum territoriali che consentano l'adesione a quanti, interessati alla SE e al GUE, vogliano contribuire alla costruzione di "istituzioni sociali di movimento", che possano anche presentarsi sotto un comune simbolo europeo.

Ultima modifica il Lunedì, 04 Dicembre 2017 12:14
Letto 2083 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
Alessandro Tedde

(Sassari, 1988). Avvocato e giurista, presidente di Sinistra XXI, in passato ha militato in alcune formazioni politiche della sinistra, anche assumendo ruoli dirigenziali. Nel 2008 è stato uno dei fondatori dell'allora più grande sindacato studentesco d'Italia, la Rete degli Studenti Medi.

Laureato con lode all'Università di Sassari con una tesi in diritto costituzionale sul principio di sovranità popolare, ha conseguito un diploma in Studi e ricerche parlamentari all'Università di Firenze e attualmente è dottorando di ricerca in Diritto dell'Unione europea e ordinamenti nazionali presso l'Università di Ferrara.

Sito web: www.avvocatoalessandrotedde.it

Social Network

PLG_K2_UEF_SOCIAL_FACEBOOK PLG_K2_UEF_SOCIAL_LINKEDIN PLG_K2_UEF_SOCIAL_TWITTER PLG_K2_UEF_SOCIAL_YOUTUBE
Devi effettuare il login per inviare commenti

Blogger più seguiti

div.tagItemImageBlock {float:none;} div.tagItemView {text-align: center;}

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok