Accedi - Registrati

Pubblicato in Blog

La riforma costituzionale in poche parole

Mercoledì, 30 Novembre 2016 15:09 Scritto da 
Ultima modifica il Mercoledì, 30 Novembre 2016 17:33
Letto 1532 volte
Vota questo articolo
(3 Voti)
Orietta Basso

(Svizzera 1961)

Infermiera presso l'ospedale di Mondovì, città in cui vivo

Ho sempre pensato che se non ci si occupa di politica, la politica comunque si occupa di noi, perciò ho preferito cercare di capire cosa mi succedeva intorno.

Sono sempre stata attenta alle questioni sociali e ritengo che la scelta di organizzarsi come stati dovrebbe essere vista come una tutela nei confronti dei più fragili, perciò il mio impegno politico è stato sempre rivolto a sinistra e teso alla solidarietà sociale.

2 commenti

  • Orietta Basso inviato da Orietta Basso
    Mercoledì, 30 Novembre 2016 18:08

    Grazie Alessandro per l'apprezzamento!

  • Alessandro Tedde inviato da Alessandro Tedde
    Mercoledì, 30 Novembre 2016 17:44

    Da studioso indipendente di diritto costituzionale, spero che siano tanti i cittadini come Orietta, che, con così tanta pazienza, abbiano avuto la voglia di studiare una riforma lunga (47 articoli modificati), scritta male (si veda quanto dispone sul procedimento legislativo) e, per di più, pericolosamente dannosa.
    In ogni caso, speriamo che tanti cittadini, anche grazie a post come questo, possano capire che le ragioni per difendere attivamente la Costituzione Repubblicana sono molte e tutt'altro che complesse.
    Bel post ;)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Blogger più seguiti

div.tagItemImageBlock {float:none;} div.tagItemView {text-align: center;}

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok