Accedi ai servizi con il tuo nome utente e password

Accedi - Registrati

*blog.sinistra21.it*

Pubblicato in La pagina dei Blog

Cosa rimane del congresso di Sinistra Ecologia e Libertà?

Venerdì, 07 Febbraio 2014 10:49 Scritto da 

Dall'assise di Riccione, è venuta fuori una svolta a sinistra con l'approvazione di un ordine del giorno, inizialmente presentato dalla sola componente "Apriti SEL", a cui gli iscritti di Sinistra XXI hanno offerto un apporto pratico e teorico nella scrittura e nella vittoria degli emendamenti nei vari congressi provinciali e regionali. Tale ordine del giorno è stato votato anche da una parte maggioritaria del partito, vedendo diversi dirigenti nazionali schierarsi a favore, non solo Fulvia Bandoli e Stefano Ciccone da subito impegnati in Apriti Sel, ma anche Nicola Fratoianni, Franco Giordano e molti compagni ex Prc ed ex Pdci.

Un congresso nazionale iniziato con Vendola che proclamava il PSE come campo politico di SEL e che si è concluso con il presidente della regione Puglia, riconfermato alla presidenza di Sel che, adeguandosi alla nuova linea del partito appoggiata pienamente dai compagni di Sinistra XXI iscritti a Sel, appoggia Alexys Tsipras per una lista aperta della sinistra unita, non tralasciando il dialogo con Schulz e la parte migliore del Pse. Posizione che noi da tempo abbiamo sposato.

La dirigenza, che era in maggioranza per il Pse, si è dovuta adeguare ad una linea partita dagli iscritti, dal basso, per poi diffondersi ad un pezzo dei compagni che rappresentano la parte più avanzata dei dirigenti del partito.

Anche negli emendamenti possiamo registrare una grane soddisfazione. L'emendamento redatto dal sottoscritto e dal compagno Antonino Comi, sul rinnovamento e la formazione dei quadri del partito, è passato a larghissima maggioranza. Ora si costruiranno nelle varie regioni i vari comitati Tsipras: le compagne ed i compagni di Sinistra XXI saranno presenti e speriamo di poter dare un nostro fattivo contributo, come hanno fatto i compagni che sono  anche iscritti a SEL nel loro congresso,  contributo sempre volto all'unità della sinistra e alla ricomposizione sociale e politica della classe lavoratrice.

Ultima modifica il Venerdì, 07 Febbraio 2014 17:46

Ti è piaciuto l'articolo? Allora, condividilo con i tuoi amici!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Letto 1019 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonino Martino

(Reggio Calabria, 1987), studia giurisprudenza a Torino. A 14 anni si impegna nella Sinistra giovanile (allora l'unica organizzazione giovanile al Liceo Classico Newton di Chivasso), ma l'anno seguente aderisce ai Giovani Comunisti da indipendente. Nel 2005 fonda il coordinamento dei collettivi studenteschi Libera Lotta, diffuso in tutta Italia, che si evolve in Sinistra Nostra superando l'ambito studentesco e, nel 2008, pur mantenendo una propria elaborazione culturale, confluisce nel Movimento Radicalsocialista. Nel 2009, pertanto, diventa Responsabile Comunicazione e poi Responsabiile Movimenti della segreteria nazionale.

Convinto della necessità di una forte sinistra unita, prosegue un percorso coerente con la propria impostazione politica di comunista che si batte per l'egemonia.
Appassionato di lettura e musica (rock e metal), fin dalla sua origine ha aderito convintamente al progetto di Sinistra XXI.

Sito web: https://www.facebook.com/profile.php?id=100005179248315&fref=hovercard

Lascia un commento

I commenti lesivi della dignità altrui o che incitano a comportamenti violenti e/o illeciti saranno cancellati

Blogger più seguiti

div.tagItemImageBlock {float:none;} div.tagItemView {text-align: center;}