Accedi ai servizi con il tuo nome utente e password

Accedi - Registrati

*la Sinistra del XXI secolo*

Antonino Martino

Antonino Martino

(Reggio Calabria, 1987), studia giurisprudenza a Torino. A 14 anni si impegna nella Sinistra giovanile (allora l'unica organizzazione giovanile al Liceo Classico Newton di Chivasso), ma l'anno seguente aderisce ai Giovani Comunisti da indipendente. Nel 2005 fonda il coordinamento dei collettivi studenteschi Libera Lotta, diffuso in tutta Italia, che si evolve in Sinistra Nostra superando l'ambito studentesco e, nel 2008, pur mantenendo una propria elaborazione culturale, confluisce nel Movimento Radicalsocialista. Nel 2009, pertanto, diventa Responsabile Comunicazione e poi Responsabiile Movimenti della segreteria nazionale.

Convinto della necessità di una forte sinistra unita, prosegue un percorso coerente con la propria impostazione politica di comunista che si batte per l'egemonia.
Appassionato di lettura e musica (rock e metal), fin dalla sua origine ha aderito convintamente al progetto di Sinistra XXI.

Sabato, 14 Dicembre 2013 13:16

Dopo Renzi e Oltre il PD.

La vittoria di Matteo Renzi alle primarie del Pd segna, anche simbolicamente, la fine di un'era.

Nessun esponente del fu Pci, né di altre forze del movimento operaio guida più il partito che ancora da molti viene considerato il più grande della sinistra. Letta e Renzi, premier e segretario entrambi provenienti dal mondo Dc, relegano l'eredità, seppur flebile, del Pci a fare minoranza nel partito.

Questo non può lasciare indifferente quella sinistra che vuole ricostuire un soggetto politico di classe, capace di porsi la sfida del governo (diciamolo: della conquista del potere), senza soggiacere invece alla governabilità e compatibilità col sistema capitalista. Non siamo oggi in grado di sapere come sarà il Pd renziano, anche se i suoi programmi non lasciano sperare nulla di buono. Sicuramente però possiamo dire cosa dovrebbe fare la sinistra.

Letto 845 volte
Vota questo articolo

In questi giorni è giunta la notizia dei tagli al Nuovo Liceo di Chivasso che doveva realizzarsi coi fondi della regione Piemonte.

Ancora una volta la giunta Cota dà uno schiaffo alla città di Chivasso. Ancora una volta questo si riversa su una fascia sociale, quella degli studenti, che già vive gravi problemi: dalla mancanza di trasporti che sempre più vengono tagliati alla presenza, ancora non risolta e di competenza di provincia e regione, di amianto in alcune nostre scuole, come l'Europa Unita.

Tutto questo è davvero inaccettabile e serve, e sicuramente ci sarà da parte della sinistra locale, una risposta ferma che coordini le proposte per un welfare studentesco e le proteste per questi tagli che abbattono il diritto allo studio dei giovani del Chivassese. 

Letto 22638 volte
Vota questo articolo

In questi ultimi giorni, con la cautela che sempre serve in questi casi ma con lo spirito di attenta osservazione che sempre dovrebbe contraddistinguere un marxista, ho notato dei processi interessanti che si stanno verificando in previsione delle prossime elezioni Europee.

Partiamo da Alexis  Tsipras, che Syriza e la maggior parte della Sinistra Europea propongono come candidato per la prossima presidenza della Commissione Europea. Partendo dalla Grecia ma con parole che possono e devono essere interpretate ben oltre i confini ellenici, Tsipras in questi mesi ha incontrato in un tour europeo molte forze appartenenti al Pse e ha affermato che la sua candidatura può essere funzionale alla riapertura di un dialogo a sinistra, ad un fronte comune a sinistra giacché la stessa Syriza ha in sé molte forze di origine socialista ed ecologista. Tsipras ha aggiunto che la sua candidatura non sarebbe obbligatoria, qualora vi fosse la disponibilità delle altre forze politiche, comePse e Verdi, ad aprire un confronto per un alleanza.

Letto 326 volte
Vota questo articolo

Divampano le polemiche sulla vicenda dell'interessamento del ministro Cancellieri per le sorti di Giulia Ligresti, arrestata nello scandalo Fonsai, sulla quale gravano pesanti accuse.

E' oggettivo che la potente famiglia Ligresti, vantando da sempre alte conoscenze a livello politico, abbia chiesto alla Cancellieri di interessarsi delle condizioni di Giulia Ligresti, a loro dire affetta da anoressia e che in carcere avrebbe potuto compiere atti di autolesionismo.

Letto 1059 volte
Vota questo articolo

Sinistra XXI agisce in modo coordinato nei soggetti politici e sociali, al fine di portarvi le proprie istanze, anche in sede congressuale come fecero i compagni Martino e Comi in Sinistra Ecologia Libertà, con emendamenti di minoranza su politiche giovanili e rinnovo della classe dirigente per:

  • dipartimenti giovanili e non giovanile di partito classica, che agiscano in modo coordinato con il partito a tutti i livelli e favoriscano vera partecipazione ed apertura fuori e dentro il soggetto politico;

  • formazione di militanti e dirigenti tramite scuole di formazione politica e diffusione della cultura popolare;

  • impegno del partito a favorire il ricambio continuo di una classe dirigente, secondo logiche di merito e non di cooptazione personale o correntizia.

È un esempio per le compagne e i compagni impegnati nei più vari percorsi politici di come porsi dentro i soggetti politici della sinistra, facendo vivere in essi le istanze della nostra organizzazione, senza farsi risucchiare dalle logiche correntizie interne, ben sapendo della loro insufficienza e del loro necessario superamento. 

Letto 1112 volte
Vota questo articolo

Autori