Accedi ai servizi con il tuo nome utente e password

Accedi - Registrati

*la Sinistra del XXI secolo*

Alessandro Tedde

Alessandro Tedde

(Sassari, 1988). Avvocato e giurista, Presidente Nazionale di Sinistra XXI e componente della Direzione Nazionale di Sinistra Italiana.
Laurea con lode in diritto costituzionale all'Università di Sassari, diploma post-laurea in Studi e ricerche parlamentari all'Università di Firenze. Ho fondato la Rete degli Studenti Medi (2008) e Sinistra XXI (2012).
Mi occupo di ricerca sui seguenti temi del diritto pubblico: sovranità, globalizzazione, socialismo costituzionale, forme di stato-governo, partiti

Avanzerà il nazionalismo aggressivo di estrema destra, razzista e religioso?

814 milioni di elettrici ed elettori sono chiamati alle urne: il voto è cominciato il 7 aprile e si conclude in questi giorni.

Sono pochi i partiti che sono radicati in tutto il paese e le formazioni regionali si moltiplicano. Per formare una maggioranza di governo occorrono alleanze a geometria variabile.

Il Partito del congresso, erede dell'indipendenza del 1947, tornato al potere nel 2004 è fortemente discreditato. La dinastia familiare che guida questa formazione, Gandi, non ha la forza necessaria per raddrizzare la situazione.  Il regime è allo stremo, minato dalla corruzione, e la società indiana subisce i contraccolpi delle politiche neoliberiste attuate dai successivi governi.

Letto 628 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

Il 7 maggio si sono tenute le elezioni generali in Sudafrica. L'ANC (African National Congress) non esce illeso dallo scrutinio.

La situazione economica e sociale del paese è negativa e il partito al potere deve affrontare una serie di rotture politiche significative.Il paese mostra un tasso di crescita molto modesto del 1,9% nel 2013 dopo il 2,5% dell'anno precedente. La Nigeria, che non è inserita tra i BRICS, ad esempio possiede un PIL molto superiore.

Letto 1031 volte
Vota questo articolo

Si è concluso il Congresso nazionale della CGIL, la più grande organizzazione di massa in Italia con 5 milioni e 700mila aderenti, sebbene la metà siano pensionati e rimane ancora un punto di riferimento e di speranza per milioni di lavoratrici e lavoratori.

Con più di tre milioni di disoccupati, altri tre milioni di persone che hanno rinunciato a cercare il lavoro, mezzo milione di cassa integrati, il lavoro precario, lo sfruttamento, i ricatti padronali, i salari inadeguati, l'età pensionabile a (quasi) 70 anni, i giovani senza futuro.

Letto 689 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:
Venerdì, 09 Maggio 2014 09:26

India: è unità dei comunisti!

India: è unità dei comunisti (maoisti)!

Lo scorso 1° maggio, Ganapathy, segretario generale del Partito Comunista dell'India (Maoista) e Ajith, segretario del Partito Comunista dell'India (M-L) Naxalbari hanno in una dichiarazione congiunta annunciato la fusione dei due partiti in un unico partito, il Partito Comunista dell'India (Maoista) - CPI (Maoist).

Letto 613 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

In questa analisi del voto dimostrammo come il progetto "Sinistra Sarda", se non fosse stato piegato a derive elettoralistiche e politiciste, avrebbe potuto essere, in prospettiva, egemonico non solo nel campo della sinistra e del progressismo, ma addirittura sull'intero elettorato sardo.

Letto 1234 volte
Vota questo articolo

I giovani della mia generazione, cresciuti ascoltando i racconti del "più grande partito comunista dell'Occidente", oggi assistono al pessimo teatrino della sinistra in Sardegna, fatto di sotterfugi, di risse, di furberie.
Il Partito Democratico è il "partito che non c'è": un'accozzaglia di correnti e correntine personali, in continua lotta fra loro, cui è servito un mese mettersi d'accordo sui nomi per la Giunta Pigliaru e che già si prepara al nuovo scontro, sulla pelle dei cittadini chiamati alle primarie per il candidato sindaco a Sassari, dove giorno per giorno si moltiplicano i candidati democratici.
Sel è attraversata dalla lotta Uras-Piras, resa palese durante il toto-assessori: una lotta fratricida tutta interna al gruppo dirigente e che poco rileva per le sorti delle persone che stanno fuori. Intanto, si aggiungono le dimissioni del Segretario nazionale dei Rossomori Melis che, i ben informati, ricollegano alla gestione padronale del partito da parte del presidente Gesuino Muledda.

Letto 1039 volte
Vota questo articolo

La proposta di fare  della Sardegna un centro di documentazione sul tema delle lotte popolari e di trasformazione, a partire dall'esperienza di tre sardi dirigenti del movimento operaio nazionale ed internazionale (Gramsci, Lussu, Berlinguer) fu una delle proposte della Sinistra Sarda nel 2013 (al tempo già impegnata in una lista unitaria dal medesimo nome, insieme al Partito della Rifondazione Comunista e al Partito dei Comunisti Italiani)

Letto 708 volte
Vota questo articolo

Nasce anche a Trento l'associazione Sinistra XXI, che si pone l'obiettivo di riunire attorno ad un tavolo di dialogo tutti i soggetti politici, partiti e movimenti, che condividono l'urgenza di guardare al futuro dal punto di vista dei valori, quali il diritto al lavoro, la democrazia, il diritto alla conoscenza e alla formazione, il mutualismo, la solidarietà, che, per tradizione, sono stati peculiarità della sinistra italiana, pur nelle molteplici e variegate forme che ne mettono in evidenza le divisioni.

Letto 929 volte
Vota questo articolo

Autori

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok